[Notizie dal Comune di Palermo] CASSA COMUNALE. "Nessun rosso, ma solo responsabilità per non interrompere servizi essenziali che altri dovrebbero pagare"

Ufficio Stampa Comune di Palermo ufficiostampa a comune.palermo.it
Lun 10 Apr 2017 19:23:55 CEST


"Nessuno è contento di dover ricorrere all'anticipazione di cassa, con
i costi che questo comporta, ma l'Amministrazione comunale ha la
responsabilità di evitare che comportamenti irresponsabili di altri
Enti si ripercuotano sulla vita di migliaia di persone e sui servizi
alla città.
Proprio perché i conti del Comune sono in ordine, possiamo permetterci
oggi di fare ricorso all'anticipazione, per sopperire alle carenze e
ai ritardi di Stato e Regione.
E visto che di conti stiamo parlando, a tutti coloro che in queste ore
danno i numeri, cito soltanto due dati: nel 2017, il Comune non ha
ancora incassato un solo euro dalla Regione e, nonostante questo, per
esempio, sta anticipando le spese relative alle Comunità per minori e
alle Comunità per il disagio psichico. Forse dovremmo interrompere
questi servizi per non ricorrere all'anticipazione di cassa?
E per quanto riguarda lo Stato, nel 2017 non sono stati versati ancora
i fondi relativi al Coime e il Comune ha quindi già anticipato oltre
13 milioni di Euro. Forse dovremmo interrompere i servizi del Coime,
non pagare gli stipendi dei lavoratori Coime e fermare le manutenzioni
per non ricorrere all'anticipazione di cassa?".

Lo ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando a seguito delle polemiche
seguite alla delibera di Giunta che ha autorizzato il ricorso
all'anticipazione di cassa da parte del tesoriere comunale.


Antonella Di Maggio
Comunicazione Istituzionale
Comune di Palermo


Maggiori informazioni sulla lista Comune